Ecografia Mammaria

Ecografia MammariaCos’è l’ecografia mammaria

L’ecografia mammaria è una metodica di indagine clinica del tutto indolore e sicura: alla base di questo tipo di accertamento si pone l’impiego di ultrasuoni. Naturalmente obiettivo fondante dell’esame ecografico mammario è quello di sondare l’effettivo stato di salute del seno e di identificare tempestivamente eventuali patologie, soprattutto di tipo tumorale, che possono colpire questa particolare area del corpo.

Questo tipo di esame rappresenta uno dei perni sui quali fondare l’intera opera di prevenzione medica che dovrebbe coinvolgere, almeno una volta l’anno, ogni donna. E’ infatti risaputo che le patologie che interessano l’apparato mammario e, in particolare, i tumori al seno, rappresentano ancora oggi una diffusa minaccia per la salute femminile.

Le domande più frequenti delle pazienti che non hanno mai avuto la necessità di sottoporsi ad un accertamento clinico del genere sono: l’ecografia mammaria come si fa e quanto dura? Questo tipo di accertamento ha una durata di poche decine di minuti e, al pari di tutti gli altri accertamenti di carattere ecografico, prevede l’impiego di una sonda metallica che, mediante l’ausilio di un gel precedentemente applicato sulla parte del corpo da sottoporre allo screening, viene fatta scorrere dall’operatore medico direttamente sulla regione da esaminare, producendo un segnale che, una volta trasmesso ad un vicino monitor, permette di visionare le immagini relative al corpo della paziente.

Questo tipo di metodica permette, non solo di ridurre a zero i rischi e gli effetti collaterali dell’esame, ma anche di ricavare preziose informazioni che consentono di individuare facilmente eventuali formazioni all’interno del seno e a riconoscere, tra queste, quali possiedano un contenuto liquido e quali uno solido. L’ecografia mammaria non è un’alternativa alla mammografia, in quanto questi due accertamenti rappresentano l’uno il completamento dell’altro. C’è inoltre da sottolineare che, soprattutto nelle pazienti più giovani, che possiedono un tessuto ghiandolare molto più denso, l’ecografia permette di ricavare dati ancora più precisi e completi rispetto a quelli della mammografia.

Quando fare l’ecografia mammaria

Ecografia mammaria: quando farla? Questo dilemma coinvolge molti pazienti, spesso incerti proprio sulle tempistiche suggerite dai medici per approcciarsi per la prima volta, e per quelle successive, a questo tipo di screening. Generalmente si può consigliare di svolgere per la prima volta questo accertamento già in giovane età, ossia quando la mammella possiede un tessuto ghiandolare più denso. In questi casi l’esame ecografico permette di riconoscere anche noduli piuttosto piccoli, di individuarne la natura e a valutare correttamente, se necessario, quale terapia seguire per la risoluzione di eventuali problemi.

Grazie ad un’ecografia mammaria bilaterale, infatti, è possibile individuare tutte le formazioni, benigne o maligne, che possono svilupparsi all’interno dei due seni: spesso, infatti, questo accertamento permette di identificare anche cisti (che non richiedono necessariamente l’asportazione chirurgica) e lesioni multiple e bilaterali (quindi superficiali) o più profonde.

Sono invece soggette alla necessità di essere rimosse quasi tutte le cisti contenenti liquido: queste determinano frequenti fastidi che, a lungo andare, possono essere risolti con la tecnica dell’agoaspirazione.

Ecografia mammaria bilaterale: come funziona e come si fa

L’eco mammaria bilaterale rappresenta uno dei principali alleati della donna nel suo percorso di prevenzione delle malattie senologiche: la metodica bilaterale, naturalmente, permette di focalizzare l’attenzione dell’esaminatore su entrambi i seni, estendendo così il raggio del controllo ad una superficie del corpo più estesa.

Ecografia mammaria o mammografia: quali sono le differenze

Eco mammaria e mammografia non sono la stessa cosa: per quest’ultima, infatti, si fa ricorso all’impiego di raggi X, mentre l’esame ecografico impiega innocui ultrasuoni. Ne consegue che le ecografie mammarie, a differenza della mammografia, possono essere ripetute a più riprese anche ad intervalli di tempo vicini tra loro, non è nociva ed assicura un alto livello di precisione nella diagnosi di svariate patologie, soprattutto nelle pazienti in età giovane. La mammografia è un esame più indicato per un’utenza più adulta e, in generale, per confermare la natura di lesioni precedentemente evidenziate da un’ecografia.

Effettuare l’ecografia mammaria in gravidanza

Effettuare dei controlli senologici è una necessità fondamentale per controllare lo stato di salute delle donne incinte: la natura non nociva dell’accertamento permette infatti di sottoporsi all’eco mammaria anche in gravidanza senza alcun timore di poter indirettamente ledere alla salute del feto.

È possibile effettuare l’ecografia mammaria durante l’allattamento

Anche dopo la gravidanza è possibile sottoporsi ad un esame ecografico al seno: l’eco mammaria, in allattamento, rappresenta il principale strumento necessario alla diagnosi della mastite, patologia che comporta un arrossamento ed un indurimento della mammella.

Ecografia mammaria maschile: quando farla

L’ecografia mammaria, anche per l’uomo, fa parte degli esami ai quali sottoporsi sia in chiave diagnostica che nel contesto di un più ampio processo di prevenzione, per scongiurare la presenza di masse tumorali localizzate nell’intera area toracica. Difatti, non sono solo le donne ad essere colpite ma anche gli uomini possono presentare masse tumorali al seno. Molto più raro rispetto a quello femminile e con un’insorgenza pari allo 0,7%, può colpire sopratutto gli uomini oltre i 60 anni, in sovrappeso o per predisposizione genetica.

Qual è il costo dell’ecografia mammaria

L’eco mammaria se eseguita in convenzione (ecografia mammaria col ticket) ha un costo di € 55,89. Per coloro che fossero parzialmente o totalmente esenti, invece, il costo è rispettivamente pari a € 5,00 / € 0. Qualora si decida di eseguire privatamente un’ecografia mammaria il suo costo è pari a € 55,00. Per completezza di informazione, riportiamo di seguito una tabella con l’indicazione dei costi dei più diffusi esami ecografici eseguiti presso il centro Medical Imaging

EcografiaPrezzo Convenzionato ASLPrezzo ASL Esenti Totali o ParzialiPrezzo Esame Privato
Eco Addome Inferiore€ 52,02 € 5,00 / € 0€ 50,00
Eco Addome Superiore€ 56,15 € 5,00 / € 0€ 55,00
Eco Addome Completo€ 56,15 € 5,00 / € 0€ 60,00
Eco Collo€ 48,41 € 5,00 / € 0€ 45,00
Eco Fegato-Milza - Pancreas€ 56,15 € 5,00 / € 0€ 55,00
Eco Ginecologica€ 52,02 € 5,00 / € 0€ 50,00
Ecografia Strutturale/Gravidanza (3° E 6° Mese)*NONO€ 150,00
Eco Mammaria€ 55,89 € 5,00 / € 0€ 55,00
Eco Muscolotendinea€ 48,41 € 5,00 / € 0€ 50,00
Eco Pelvica€ 52,02 € 5,00 / € 0€ 50,00
Eco Prostatica€ 52,02 € 5,00 / € 0€ 40,00
Eco Spalla€ 48,41 € 5,00 / € 0€ 50,00
Eco Tessuti Molli€ 48,41 € 5,00 / € 0€ 50,00
Eco Testicolare€ 50,99 € 5,00 / € 0€ 50,00
Eco Vescicale€ 52,02 € 5,00 / € 0€ 50,00
Ecocolordopler*NONOda € 70,00 a € 120,00
*Esami svolti solo in regime privato non in convenzione.

Ecografia mammaria a Caserta e provincia

Il Centro di Diagnostica per Immagini Medical Imaging è da più di cinquant’anni una delle strutture di riferimento nella diagnostica per immagini e tra le più qualificate del Sud Italia nello svolgimento di esami ecografici. Grazie all’impiego di macchinari moderni e di uno staff di professionisti altamente qualificati, Medical Imaging è garanzia di qualità ed eccellenza nel proprio settore.

Prenotazione ecografia mammaria Caserta e provincia

Per la prenotazione di un’ecografia mammaria a Caserta e provincia, Medical Imaging offre tre diverse possibilità: telefonica, chiamando lo 0823 84308; telematica, compilare il modulo di prenotazione online; diretta, presso il centro sito in Via Nazionale Appia, 28 a Curti (Caserta).

Tempi di attesa ecografia mammaria

Nella maggior parte dei casi è sufficiente un’attesa da uno a tre giorni dal momento della prenotazione per poter prendere parte all’esame ecografico richiesto.

Ritiro ecografia mammaria

Il referto medico viene consegnato dal personale della clinica direttamente al paziente alla fine dello screening.

  • Internistica
  • Ginecologia
  • Ostetrica
  • Senologia
  • Organi Superficiali
  • Muscolo Scheletrica
  • Eco-Color-Doppler non mutuabili
  • Cardiologia
  • Pediatrica
  • Agoaspirati Ecoguidati non mutuabili