Risonanza Magnetica Ginocchio

immagine risonanza magnetica ginocchioCos’è la risonanza magnetica al ginocchio

L’esame di risonanza magnetica al ginocchio è un’indagine diagnostica mirata ad identificare patologie, alterazioni e lesioni che riguardino i legamenti, i muscoli e le ossa. L’esame RM si rende sovente necessario anche per la diagnostica di patologie di tipo tumorale o degenerativo, oltre che per verificare lo stato di recupero dell’area in seguito ad un intervento chirurgico.

Tra le varie metodologie utilizzate per l’esame diagnostico delle patologie che interessano gli arti inferiori, la risonanza magnetica nucleare del ginocchio permette, mediante un connubio di onde magnetiche e di onde radio, di rendere visibili tanto le ossa quanto i tessuti e rappresenta, pertanto, un ottimo strumento per identificare in maniera più chiara ed agevole anche eventuali anomalie invisibili mediante l’impiego dei classici raggi X.

Molti dei potenziali pazienti che non hanno mai avuto la necessità di sottoporsi ad un esame radiologico si mostrano spesso preoccupati di fronte a tale possibilità. A costoro occorre spiegare esattamente la risonanza magnetica al ginocchio in cosa consiste: l’esame non ha carattere invasivo e non comporta alcun dolore; solitamente è possibile sottoporsi a tale tipo di indagine disponendosi i in posizione distesa (ma talvolta anche seduta) e non è richiesta una particolare preparazione.

Risonanza magnetica al ginocchio cosa si vede

Quando si effettua una risonanza magnetica su un ginocchio, ad esempio, risulta possibile constatare in maniera immediata la presenza di fratture e di lesioni che interessino ossa, muscoli e legamenti. Tale tipo di esame si rende necessario in maniera abbastanza frequente, in quanto il ginocchio rappresenta una delle parti più delicate dell’intero organismo e, in assoluto, una delle più esposte al rischio di traumi in seguito ad una caduta.

A necessitare piuttosto spesso di una risonanza magnetica al comparto menisco legamentoso del ginocchio, in particolare, sono gli sportivi come i calciatori, i ciclisti, i podisti e quanti praticano atletica leggera: i particolari carichi di lavoro che interessano le articolazioni di questi atleti, infatti, tendono alla lunga ad avere delle ripercussioni sulle ginocchia e a renderle soggette al rischio di infortuni.

Risonanza magnetica ginocchio, ma come si fa?

Ma come funziona la risonanza magnetica del ginocchio? Quali sono le operazioni che, di prassi, lo specialista richiede al paziente di svolgere? Gli specialisti impiegano macchinari di vario genere per le loro analisi, quasi tutti accomunati dalla caratteristica di richiedere che il paziente si disponga in posizione sdraiata o semisdraiata su un lettino collocato alla base di un tunnel circolare all’interno del quale avviene il monitoraggio (questa è la RMN classica o chiusa).

Negli ultimi anni si sono inoltre diffusi numerosi nuovi apparecchi in grado di effettuare degli screening approfonditi richiedendo di inserire sotto allo scanner la sola parte del corpo da esaminare. Questo tipo di esame, definito risonanza magnetica aperta si svolge senza richiedere al paziente di introdursi all’interno del tunnel e si rende pertanto particolarmente indicato per i pazienti claustrofobici, per i bambini e per gli anziani, permette ai pazienti di essere assistiti dal proprio accompagnatore durante tutte le fasi dell’operazione e, in generale, annulla il senso di ansia e di oppressione possibile durante una risonanza tradizionale.

Risonanza magnetica ginocchio con contrasto

In concomitanza di una risonanza magnetica, è possibile che il paziente debba assumere, spesso mediante un’iniezione endovena, una piccola quantità di liquido di contrasto, la cui funzione è quella di rendere più immediata ed efficace la diagnosi di eventuali patologie.

Risonanza magnetica ginocchio durata

Ma una risonanza magnetica al ginocchio quanto dura? Questa domanda è piuttosto frequente tra i pazienti nuovi a tal tipo di indagine: ovviamente non risulta possibile dare una stima oggettiva ed universalmente valida. In linea di massima, comunque, un esame si esaurisce in un arco di tempo che va dai 20 ai 40 minuti.

Risonanza magnetica ginocchio: preparazione

La risonanza magnetica non richiede una preparazione particolare: non è prevista alcuna dieta e vanno riposti prima dell’esame tutti gli oggetti metallici eventualmente indossati. Si consiglia, inoltre, la rimozione del trucco. L’esame non può essere svolto da chi sia portatore di protesi metalliche e di pacemaker.

I rischi della risonanza magnetica al ginocchio

La risonanza magnetica, se eseguita seguendo le prescrizioni del personale, è un esame che non dà luogo ad alcun rischio. Gli unici problemi al paziente potrebbero venire da un’allergia al liquido di contrasto. Ecco perché va sempre avvertito il personale di eventuali intolleranze.

Risonanza magnetica ginocchio costo

Presso il centro Medical Imaging una risonanza magnetica al ginocchio ha un prezzo di € 56,15 in convenzione ASL. A seguire una tabella riepilogativa con i costi di tutte le più comuni risonanze magnetiche. Vengono proposti sia il prezzo dell’esame in convenzione che quello per i pazienti che siano esenti totali o parziali.

Risonanza MagneticaPrezzo Convenzionato ASLPrezzo ASL Esenti Totali o Parziali
Ginocchio € 56,15€ 5,00 / € 0
Encefalo€ 56,15€ 5,00 / € 0
Colargio RM€ 56,15 € 5,00 / € 0
Cervicale€ 56,15 € 5,00 / € 0
Cranio con mezzo di contrasto*€ 56,15 + € 26,00€ 5,00 / € 0
Addome con mezzo di contrasto*€ 56,15 + € 26,00€ 5,00 / € 0
* Tutti gli esami con mezzo di contrasto prevedono un costo anestesia di € 26,00.

Risonanza magnetica aperta del ginocchio a Caserta e provincia

Il Centro Diagnostico Medical Imaging rappresenta, fin dal 1960 uno dei principali punti di riferimento per i pazienti di tutta la Campania. L’edificio che ospita la struttura si trova in Via Nazionale Appia, 28 a Curti (Caserta) ed è raggiungibile dall’uscita autostradale Caserta Nord.

La Polisanitaria Iodice offre servizi di elevata qualità da oltre 50 anni e dispone di uno staff di medici e tecnici altamente specializzati.

Per la risonanza magnetica aperta si utilizza un tomografo Hitachi Aperto Lucent (0,4 T), in grado di garantire un’altissima qualità delle immagini.

Prenotazione risonanza ginocchio a Caserta e provincia

La prenotazione di un esame RM presso Medical Imaging può avvenire telefonicamente al numero 0823 843087, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:00 alle 13:00 e dalle 14:30 fino alle 19:30. E’ inoltre disponibile un servizio di prenotazione online. La domanda di prenotazione può essere compilata anche direttamente presso la sede di Via Nazionale Appia, 28 a Curti (Caserta).

Tempi di attesa RMN ginocchio

I tempi di attesa richiesti per sottoporsi all’esame sono sempre piuttosto contenuti: solitamente, infatti, sono sufficienti da 1 a 3 giorni.

Ritiro referto RMN ginocchio

Il ritiro della risonanza magnetica al ginocchio può avvenire immediatamente dopo la conclusione dell’esame.

Per la lettura della risonanza magnetica al ginocchio è necessario attendere dalle 24 alle 48 ore.

  • Encefalo con e senza MDC
  • Muscolo Scheletrica con e senza MDC
  • Rachide con e senza MDC
  • Oro-Faringe con e senza MDC
  • Collo con e senza MDC
  • Colangiografia con e senza MDC
  • Addome con e senza MDC
  • Pelvi con e senza MDC